Sarebbe questa la mia camera? Io non credo!

Alcuni ospiti non sono mai soddisfatti della propria camera d’hotel e cercano sempre di ottenere una sistemazione migliore a parità di prezzo.

Un fenomeno internazionale, dicono gli esperti: all’Hotel Shutters in California, quasi cinque clienti ogni giorno chiedono di cambiare camera, all’Hotel Arts di Barcellona sono mediamente trenta e all’Atlantis Hotel, Bahamas, si può arrivare anche a duecento richeste al giorno.

Ma quali sono i trucchi che utilizzano i clienti per “estorcere” una camera migliore senza pagare alcun sovrapprezzo?

Alcuni clienti fanno il check-in nella prima camera e subito dopo trovano qualche difetto. Si lamentano di un cattivo odore o della sporcizia, ed è lo stesso per tutte le altre camere fin quando non ottengono una camera migliore.

Un altro trucco è quello di elargire una bella mancia alla reception, che a volte ha un buon potere discrezionale sulla scelta della stanza da assegnare. Alcuni clienti, invece, affrontano la reception in maniera diretta: ”ascolta, non darmi la camera che mi stavi per dare. Dammi quella che mi avresti dato dopo le mie lamentele.”

Molti professionisti del settore alberghiero sostengono che è soprattutto la clientela femminile a chiedere il cambio di camera. Ne sa qualcosa Leonard Gordon, un imprenditore che viaggia spesso con sua moglie ma che non l’accompagna mai nella camera appena assegnata.

“Piuttosto mi siedo accanto ai bagagli nella hall e aspetto – dice Leonard – dato che mia moglie boccia almeno le prime due stanze. Salgo in camera solo dopo il check-in, a meno che non sento il bisogno di fare un po’ di attività fisica!”.

Fonte: The New York Times

Leave a Reply

*

Categories: Tips for Hoteliers

ItHip